Home

La passione che da sempre nutro per le lingue è il mio mestiere, la traduzione, che coniugo in base ai miei interessi: dall’arte alla letteratura, dalle scienze politiche alle questioni sociali. Sullo sfondo, il Medio Oriente e il mondo arabo in generale costituiscono il filo conduttore del mio percorso professionale e individuale.

L’italiano è la mia lingua madre, la lingua nella quale traduco a partire dal francese, l’inglese e l’arabo ‒ letterario e levantino.

Tradurre significa per me attingere dal proprio substrato linguistico e culturale per esprimere concetti nati in un altro substrato, dopo che vi hanno fatto incursione i ricordi, l’immaginazione, le associazioni e le intuizioni.